Skip to content Skip to footer

Dal 15 Ottobre 2020, con l’emissione della linea guida ENAC, sono validi i due seguenti nuovi scenari standard per missioni VLOS

o   IT-STS-01

o   IT-STS-02

Tali scenari sostituiscono i precedenti S01-S07 secondo la corrispondenza in tabella, data la sostanziale similarità operativa di determinati gruppi di scenari standard esistenti con i nuovi. In particolare:

S01

          IT−STS−01          

S02
S03
S04


          IT−STS−02         



S05
S06
S07

All’interno della descrizione degli scenari sono riportati i vincoli specifici in merito a:

⦁ Mezzo impiegato e prescrizioni tecniche
⦁ Limitazioni operative per la conduzione delle operazioni
⦁ Requisiti piloti

In generale, le operazioni VLOS secondo gli scenari standard pubblicati possono essere condotte:

⦁ ad una altezza massima di 120 metri AGL (400ft). Nel caso il volo è eseguito entro una distanza di 50 m da un ostacolo artificiale più alto di 105 m, l’altezza massima delle operazioni può essere incrementata fino a 15 m sopra l’altezza dell’ostacolo. La massima altezza del volume operativo non dovrà eccedere di 30 m l’altezza massima dei due casi citati (senza e con ostacolo).
⦁ nello spazio aereo come da procedure stabilite da ATM-09. Le aree consentite sono riportate sulla mappa del portale D-Flight, accessibile a tutti gli utenti Registrati. Si sottolinea che è responsabilità dell’operatore verificare l’esistenza di eventuali restrizioni di volo per le aree interessate dalle operazioni.

Inoltre le operazioni devono essere condotte:

⦁ in accordo alle previsioni del manuale delle operazioni ed alle pertinenti istruzioni d’uso del costruttore,
⦁ da pilota in possesso delle appropriate qualificazioni,
⦁ in accordo alle regole di circolazione e utilizzo dello spazio aereo.

PDRA BVLOS

Dal 15 Novembre 2020, con l’emissione della linea guida ENAC, sono validi i seguenti Pre-Defined Risk Assessment per missioni BVLOS:

⦁ IT-PDRA-01: BVLOS flight close to obstacles over non-populated area
⦁ IT-PDRA-02: BVLOS flight with NOTAM over non-populated area
⦁ IT-PDRA-03: BVLOS flight with Visual Observers over non-populated area
⦁ IT-PDRA-04: BVLOS flight close to obstacles over controlled ground area in Urban environment
⦁ IT-PDRA-05: BVLOS flight with NOTAM over controlled ground area in Urban environment
⦁ IT-PDRA-06: BVLOS flight with Visual Observers over controlled ground area in Urban environment
⦁ • IT-PDRA-07: BVLOS flight close to obstacles over Urban area
⦁ • IT-PDRA-08: BVLOS flight with NOTAM over Urban area
⦁ • IT-PDRA-09: BVLOS flight with Visual Observers over Urban area

All’interno della Linea Guida e relativi allegati, sono riportati tutti i vicoli specifici dei PDRA in merito a:

⦁ Mezzo impiegato e prescrizioni tecniche
⦁ Caratteristiche dello spazio aereo
⦁ Limitazioni operative per la conduzione delle operazioni
⦁ Requisiti piloti
⦁ Impiego dell’osservatore visivo

Si ricorda agli utenti che per tutti le operazioni BVLOS PDRA è obbligatorio compilare sul portale D-Flight il piano dell’operazione UAS della specifica sessione di lavoro:

⦁ Il piano delle operazioni va inserito e confermato su D-Flight a partire da 4gg prima del giorno delle operazioni e non oltre 24 ore prima del volo stesso.
⦁ Il piano delle operazioni deve essere aggiornato in caso di modifiche e cancellazioni. Le modifiche dovranno rispettare le stesse condizioni di inserimento.
⦁ Non è possibile definire slot temporali di operazioni superiori alle 4 ore.

Dopo l’inserimento, occorre verificare sul portale d-flight l’assenza di sovrapposizione con altre operazioni BVLOS prima di procedere all’esecuzione. (Istruzioni di dettaglio a questo link )

Seguici su

D-FLIGHT S.p.A.
Via Salaria, 716 – 00138 Roma
Partita I.V.A. 14996981008
Reg. Imp. Roma – REA 1560988

Copyright © d-flight 2022 All rights reserved